Incontri vittime e colpevoli

Mi pare che la chiave di lettura sia nascosta in questi versi: Ma lasciamo volentieri a effeminato incontri tutto lo spazio di riflessione. Vi ringraziamo se vorrete condividerlo con noi. Volete di più volete portarci nel fuoco profondo della vostra sofferenza. Forse nel titolo è la risposta al groviglio di dolore in cui si dibattono vittime e carnefici. Un ricominciare da capo aver alzato gli occhi sulle vittime. Salvarsi dal dolore non ha a che fare con la punizione o la giustizia ma con la vita che ci conduce a capire. Stai commentando usando il tuo account Incontri vittime e colpevoli. Stai commentando usando il tuo account Twitter. Stai commentando usando il tuo account Facebook. Notificami nuovi commenti via e-mail. Notificami nuovi post via e-mail. Forse qualcuno dovrà ritornare. Rispondi Annulla risposta Scrivi qui il tuo commento

Incontri vittime e colpevoli Le persone infedeli: più vittime che colpevoli?

Anche se la verità su troppi passaggi dalle stragi al caso Moro è ancora incompleta. Stai commentando usando il tuo account Facebook. E ci sono tre ex brigatisti: Ci dispiace, il tuo blog non consente di condividere articoli tramite e-mail. È del tutto ovvio che il problema del flusso di migranti deve essere gestito, ridiscutendo e correggendo errori e inadempienze… ma nn contro chi è costretto a lasciare casa, famiglia e la terra dove è nato e son sepolti i suoi morti. Stai commentando usando il tuo account Facebook. Rispondi Annulla risposta Scrivi qui il tuo commento In quel momento, con quella sua reazione mi sono sentito libero dal mio odio. Ma lasciamo volentieri a voi tutto lo spazio di riflessione. Questo sito utilizza cookie. Stai commentando usando il tuo account Twitter. Per ulteriori informazioni, anche sul controllo dei cookie, leggi qui: Email obbligatorio L'indirizzo non verrà pubblicato.

Incontri vittime e colpevoli

E se le persone infedeli fossero, in realtà, più vittime che colpevoli? Discussione A livello di coppia/ a livello personale. Tutt’e due i partner sono spesso responsabili! Per modulare il ciclo "Nati per incominciare", quattro incontri di ascolto, riflessione e dialogo sulla giustizia e sulla misericordia, il centro universitario di via Zabarella parte dal saggio Il libro dell'incontro del gesuita padre Guido Bertagna dove viene presentato il lavoro di giustizia riparativa di un gruppo composto da vittime e responsabili della lotta armata degli anni Settanta. Le parole dei parenti delle vittime, infatti, si muovono più libere delle altre nella ricerca di un senso comune, collettivo, di elaborazione: non soffrono di vincoli ideologici, ma sono pulite, nette, precise come un volto che si è trasfigurato nel pianto e ora cerca di recuperare la compostezza precedente. «Il quinto evangelio - Storie di riconciliazione e speranza». Al via da venerdì 10 marzo gli incontri quaresimali organizzati dalla parrocchia San Remigio di Sedriano, animati nelle precedenti.

Incontri vittime e colpevoli